Stucco e pittura fan bella figura

 In Cronaca

Genova – Nasce da una proposta di Emanuela Fracassi e Stefano Bernini, assessori della giunta Doria alle Politiche Socio Sanitarie l’una e all’Urbanistica l’altro, il “Piano del colore” per il quartiere San Pietro di Pra’.
Approvato nel 2015 con un protocollo d’intesa siglato anche dal Comitato di quartiere, il nuovo look prevede un “colore guida”, che è stato scelto in base alla peculiare collocazione di ogni blocco di costruzioni, specifico per ciascuno dei quattro gruppi che formano il complesso abitativo del quartiere: verde e azzurro per gli edifici verso mare, rosso e giallo per quelli verso monte.
A sua volta ogni “colore guida” è articolato con diverse tonalità: due per le pareti che delimitano gli spazi di uso pubblico (corpi scala, ballatoi, scale esterne e corridoi) e tre per quelle interne che delimitano lo spazio dei terrazzi nelle parti a gradoni; questi ultimi potranno essere scelti dai singoli condomini.
Le verniciature cominceranno dai fianchi dei vani scala, dalla fascia del piano dei portoni di ingresso e dall’interno del ballatoio; successivamente gli interventi riguarderanno i passaggi pubblici e le scale esterne.

Su alcuni civici – via Cesare Pavese, dal civico 14 al 24, e via Vittorini, dal civico 17 al 27 –  i lavori di ristrutturazione sono già partiti con la manutenzione straordinaria delle facciate.

Il progetto, concepito per essere attuato anche dai singoli condomini, per la maggior parte degli spazi non richiede l’uso di ponteggi esterni e potrebbe essere completato anche attraverso piccole iniziative di volontariato.
La realizzazione del restyling  sarà realizzata con il contributo dell’azienda genovese Boero Bartolomeo Spa, aggiudicataria del bando pubblico per la sponsorizzazione, che curerà la fornitura delle pitture di una parte del lavoro a partire dalla tinteggiatura delle dodici torri dei vani scala.

Siamo contenti che una ventata di colore si abbatta sul cemento delle lavatrici e che il Comune abbia annunciato che l’iniziativa rientra in una serie di azioni, non solo estetiche, che l’Amministrazione ha deciso di intraprendere per migliorare la qualità della vita nei quartieri di edilizia residenziale pubblica”. Siamo contenti e speriamo che la riqualificazione arrivi presto perché, ad oggi, l’unico servizio di cui possono usufruire gli abitanti del quartiere San Pietro, dove il supermercato ha chiuso lasciando a presidio solo il tabacchino, è il trasporto pubblico. Con tutti i problemi delle linee collinari…

Al Quartiere San Pietro l’ombra del racket ricomincia dai box, occupati da carcasse di auto e ingombranti

 

Recent Posts

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Start typing and press Enter to search