Piante carnivore: dal brivido al fascino

 In Cultura

 Esistono al mondo, e sono presenti allo stato spontaneo anche in Liguria, circa 600 specie di piante carnivore che hanno in comune la caratteristica di essere piante adattate a crescere in terreni poveri di sostanze azotate. Grazie all’evoluzione, queste piante eccezionali hanno modificato le loro strutture in modo da poter attirare, catturare e assorbire insetti e altri piccoli animali, per poter così ottenere i “concimi” non presenti nel terreno. Nonostante tutto hanno un grande fascino e bellissime forme tanto da essere il vanto di numerosi orti botanici nel mondo.

Claudia Turcato dopo aver acquisito la laurea triennale con una tesi sulla pianta carnivora Utricularia, ha conseguito la laurea magistrale con una tesi su Ricerca e monitoraggio sulle specie di piante carnivore in Liguria. Nel 2014 ha acquisito un dottorato di ricerca in botanica applicata all’ambiente e all’agricoltura. Svolge attività di consulenza in ambito botanico per Enti pubblici, privati e di ricerca.

Recent Posts

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Start typing and press Enter to search