il Suq incontra il pubblico e rilancia le tematiche del dialogo tra culture

 In Cultura

Mercoledì 17 ottobre alle ore 18, a Genova, nel Salone da Ballo delMuseo di Palazzo Reale, artisti e staff del Suq incontrano il pubblico per presentare il bilancio del 20°Suq Festival, ma soprattutto la Stagione Suq 2018/19: spettacoli, laboratori per le scuole e per tutti, anticipazionidel 21° Suq Festival.

A fare gli onori di casa Serena Bertolucci direttore di Palazzo Reale, dove a luglio scorso è andato in scena con successo l’ultima produzione Suq, Mondopentola (Migrarti – MiBAC 2018) e Carla Peirolero ideatrice e direttore artistico del Suq.

“I musei moderni – è il pensiero di Serena Bertolucci– devono garantire una piena accessibilità non solo fisica ma anche sociale. Ecco il perché del progetto Mondopentola con il Suq e della giornata di mercoledì che ne e’ ideale continuazione. Una cultura che si intreccia con le culture del mondo può diventare universale e comprensibile.”

 Forti dei risultati del sondaggio tra il pubblico del 20° Suq Festival, che premia con votazioni altissime il programma, e dei numeri  eccezionali (70.000 presenze, una rassegna di 200 servizi, il boom dei social) la Compagnia del Suq rilancia le tematiche del dialogo tra culture e dell’integrazione, consapevole dell’importanza nevralgica che riveste in questo momento.
Tante le tappe prima del 21° SUQ Festival, che si terrà da sabato 15 a lunedì 24 giugno 2019, al Porto Antico di Genova, intorno al tema Donne, ISOLE, Frontiere, con il focus su Isole. 

 Per gli spettacoli Suq: la ripresa di Mama Africa il 18 novembre 2018, a Palazzo Ducale, Sala Munizioniere, in occasione dei 10 anni dalla morte di Miriam Makeba, avvenuta a Castel Volturno, durante il concerto contro camorra e razzismo; sarà tra le iniziative collaterali alla mostra della Da Monet a Baconcon opere provenienti dalla Johannesburg Art Gallery, nel centenario della nascita di Nelson Mandela. In collaborazione con Fondazione Palazzo Ducaleed Emac.

 Mercoledì 30 gennaio 2019approda alla Sala Mercato per la stagione del Teatro Nazionale di Genova lo spettacolo La mia casa è dove sono,con repliche sino a domenica 3 febbraio. Previste repliche mattutine per le scuole, visto l’interesse che lo spettacolo aveva suscitato a luglio 2017, al debutto al Castello D’Albertis.

La mia casa dove sono, insieme a Mondopentola – afferma Carla Peirolero– rappresenta un significativo investimento artistico del Suq, una compagnia davvero multietnica e intergenerazionale, un manifesto del dialogo tra culture, un simbolo di quanto il teatro può fare per l’integrazione. In questi tempi un percorso per noi irrinunciabile

 Laboratori teatrali e workshop: mercoledì 21 novembre a partire dalle 18#OpenDaySuq con prove gratuite  e presentazione del laboratorio teatrale Brecht  in partenza a dicembre, e di workshop intensivi da febbraio a maggio, proposti in collaborazione con Endofap Liguria, presso la sede di Via Bartolomeo Bosco 14 Genova (vicino al Tribunale)

 A testimoniare i risultati dei laboratori teatrali, a chiusura dell’incontro, andrà in scena nel Salone da Ballo, la performance a più voci Il racconto dell’isola sconosciuta, di José Saramago, per la regia di Enrico Campanati .

A seguire, all’insegna della convivialità e dell’intercultura anche a tavola,  un brindisi  accompagnato da assaggi multietnici: panzerotti senegalesi, focaccine e dolci marocchini, focaccia genovese.  

 

Recent Posts

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Start typing and press Enter to search