Unità di crisi metropolitana: “Con allerta neve chi usa l’auto tenga a bordo pala e coperta”

 In Cronaca

Genova – Ecco i consigli della struttura di emergenza sulla viabilità di Città Metropolitana, che aprirà nella sede di Genova Quarto alle 24 ed emetterà il primo bollettino alle 5:30 di domani.

Con l’allerta neve di livello arancione, come quella che sul territorio di Città metropolitana di Genova inizierà a mezzanotte per durare per le successive 24 ore, salvo revoche, “bisogna usare l’auto solo in casi di vera necessità, per evitare di trovarsi bloccati nella neve oppure di uscire fuori strada, magari perché, grave inadempienza da evitare assolutamente, non si montano pneumatici da nevecatene sulle ruote come prescrive la legge”.
Questo l’ammonimento di Franco Senarega, consigliere metropolitano delegato alla viabilità, a 6 ore dall’inizio dell’allerta diramata dall’Arpal regionale.

Come prescrivono le norme, col livello arancione di allerta scatta l’apertura dell’Unità di Crisi Viabilità di Città metropolitana: il team che presiederà il coordinamento di eventuali interventi sulle strade metropolitane – oltre alle attività di sgombero neve e spargimento sale – si riunirà fra meno di 6 ore nella sede di Genova Quarto e sarà operativo fino alla fine dell’allerta (al momento fissata alle 24 di domani), con emissione del primo bollettino alle 5.30 di domani. I consigli che arrivano dall’Unità di crisi per chi proprio non può fare a meno di mettersi in viaggio in auto sono, oltre a quello di rispettare la prescrizione di montare gomme da neve o di tenere catene a bordo, quello di attrezzarsi per affrontare situazioni in cui si resta bloccati nella neve a lungo: fare il pieno di carburante per tenere il motore acceso e quindi l’auto riscaldata, tenere a bordo una coperta e anche una pala per liberare le ruote dalla neve e provare a ripartire.

Recent Posts

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Start typing and press Enter to search