Turismo: l’alta via dei monti liguri entra nel portale bikepacking.com, visitato da 540mila bikers ogni mese

 In Costume & Società

GENOVA. Mille like in due giorni per l’Alta Via dei Monti Liguri, inserita, dalla fine della scorsa settimana, sul portale Bikepacking.com, visitato da circa 540mila appassionati ogni mese. L’Alta Via Bikepacking è un progetto sviluppato da Agenzia In Liguria, fortemente voluto dall’assessorato regionale al Turismo, che ha l’obiettivo di posizionare l’Alta Via dei Monti Liguri come route di riferimento a livello mondiale per i bikepacker.

Il bikepacking è un nuovo trend, in forte crescita, del cicloturismo. Prende il nome dalla dotazione di speciali borse – per contenere tenda, sacco a pelo e fornellino – da applicare al telaio delle biciclette per rendere più agevole la pedalata, per percorsi di due o più giorni, su sentieri tortuosi e angusti di montagna. L’Alta Via dei Monti Liguri, per la propria articolazione orografica, si presta come particolarmente adatta agli appassionati di bikepacking di ogni livello: dall’esperto al principiante, dal solitario al gruppo e alla famiglia. Un percorso di sentieri e mulattiere, tra la costa e l’entroterra della Liguria, dove le Alpi incontrano gli Appennini e dove è possibile ammirare la Corsica, il Monviso e il massiccio del Monte Rosa. Inoltre, la particolare disposizione di questo itinerario e una logistica facilitata rende l’AV appetibile a un grande numero di bikepackers: da chi vuol percorrere l’intera route a chi ha a disposizione solo un fine settimana. L’Alta Via è accessibile anche per i principianti della disciplina, grazie alla possibilità di fare escursioni di durata variabile, con facilità di accesso e collegamento tra le diverse tappe, anche usando i servizi di mobilità pubblica, che i bikepacker sono soliti inserire come parte del proprio viaggio. Inoltre, lungo l’itinerario sono presenti strutture ricettive che contribuiscono ad allargarne la fruibilità ad un numero maggiore di bikepackers. Il portale bikepacking.com comprende il Tour du Mont Blanc in completa autosufficienza e The Wolf’s Lair, un viaggio di 400 km attraverso i Parchi d’Abruzzo.

Recent Posts

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Start typing and press Enter to search