Giannabelrto Bendazzi e il sogno di un festival del cinema d’animazione a Genova

 In Cultura

Giannalberto Bendazzi, storico del cinema, ha presentato ieri in anteprima nazionale al Palazzo della Meridiana di Genova, l’edizione italiana del suo famoso libro “Animation: a world history”.

Enciclopedia universale della storia dell’animazione, l’opera si può definire la cartografia di quest’arte dalle origini, con i famosi flipbook, i libri che si animavano sfogliandoli, alla computer grafica.
La ricerca di Bendazzi attraversa tre secoli, dall’800 ai giorni nostri, in due volumi: nel primo traccia l’avventura di una cinematografia che, accanto ai successi americani ed europei, conta opere notevoli in Argentina, Sudafrica e Giappone, e che concluse la sua fase storica con la caduta dell’impero sovietico nel 1991. Nel secondo  il lettore troverà un giro del mondo contemporaneo, un reportage sull’animazione dei paesi meno immaginabili, dalla Mongolia all’isola caraibica di Saint Lucia.
Un saggio unico al mondo, può definirsi il culmine della carriera di uno studioso che è stato il primo docente di Storia del cinema di animazione in Italia e che ha portato la conoscenza storica dell’animazione mondiale sulle sue sole spalle per oltre un quarto di secolo. 

Nella nostra intervista Bendazzi racconta il suo progetto di aprire un centro studi sull’animazione proprio qui, a Genova, e un sogno da realizzare:“Organizzare nella nostra città un festival che sarebbe la risposta genovese al Festival di Venezia“.

Simona Tarzia

Recent Posts

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search